Menu

I lubrificanti: un aiuto e un piacere

10/17/2015 - Medicina e Salute
I lubrificanti: un aiuto e un piacere

Lubrificanti: quando usarli e perchè

L’uso di gel lubrificanti rende più semplici, scorrevoli e soddisfacenti i momenti intimi.
Il sesso è un atto naturale, ma questo non vuol dire che non possa essere aiutato e reso più piacevole con qualche ausilio, tra cui i lubrificanti. Ma cosa sono e perché il loro utilizzo rende più agevole il sesso? Ce ne sono di diversi tipi, ciascuno con sue caratteristiche peculiari, e conoscerne le differenze aiuta a scegliere con consapevolezza quello migliore per le proprie necessità. Anche i motivi per cui si può decidere di usare questa sostanza sono diversi e vanno dal puro piacere, alla voglia di sperimentare giochi erotici con l’aiuto di lubrificanti scelti, fino alla necessità di ovviare a qualche problema.

Lubrificanti e sex toys, nella vita di coppia o da soli

Usare un sistema per ridurre l’attrito durante il sesso, da soli o in compagnia, è un’idea sempre più apprezzata. Sopratutto nell’utilizzo di giochi erotici sia da utilizzare in coppia che per un piacere solitario. Tuttavia spesso i lubrificanti vengono utilizzati per risolvere naturalmente problemi di secchezza vaginale. In effetti, se per molte donne la lubrificazione naturale è sufficiente per praticare un sesso piacevole e senza fastidi, per alcune è invece un problema che rovina la vita intima.

Dicevamo, però, che i motivi per cui l’applicazione di un lubrificante è opportuna sono di diversa natura. Un elenco abbastanza ampio comprende:
Scarsa lubrificazione vaginale
Piacevolezza e facilitazione nell’uso di sex toys, sia da soli che in compagnia
Riduzione dell’attrito in caso di rapporti anali
Nella masturbazione maschile, facilitazione dello scorrimento sin dall’inizio.

Diversi tipi di lubrificante

I lubrificanti intimi sono diversi per composizione e di conseguenza per le indicazioni d’uso. Se ne distinguono principalmente tre tipi, a seconda del componente principale dal quale sono costituiti:
– Lubrificanti a base di acqua
– Lubrificanti oleosi
– Lubrificanti a base di silicone.
I primi sono ottimi per la loro naturalezza e per il fatto di poter essere usati sia con i preservativi che con tutti i sex toys, poiché non li danneggiano, nè influenzano la capacità di preservare da gravidanze o da malattie trasmissibili. Presentano però due aspetti negativi: innanzitutto non durano molto a lungo, tendendo a seccarsi, ed inoltre non sono adatti a situazioni o giochi praticati in acqua, perché si dissolverebbero.
I lubrificanti oleosi, tra i quali si possono includere anche le soluzioni casalinghe costituite da burro, vaselina o olio, hanno una durata maggiore, però rovinano il lattice dei condom o dei dildo.
L’ultima generazione dei lubrificanti intimi vede sul mercato quelli a base siliconica. Somigliano a quelli acquosi e durano abbastanza a lungo, ma anch’essi non sono adatti a molti sex toys e dildo, poiché li rovinano. In più, tendono a macchiare i tessuti in modo più consistente degli altri sistemi per rendere piacevoli i rapporti.

Lubrificanti nuovi e necessari

Se un tempo si risolveva il problema di rendere scorrevoli i rapporti con soluzioni fai da te, adesso l’uso dei lubrificanti è una pratica quasi naturale.
Naturalmente, per una richiesta sempre più concreta, ci sono offerte che accontentano tutti. Si possono trovare lubrificanti intimi profumati, colorati ed anche aromatizzati, che aggiungono al sesso sensazioni particolari. L’applicazione del prodotto entra a far parte dei preliminari e può diventare un vero e proprio gioco erotico già in fase di preparazione; utilizzarlo fresco aggiunge un brivido un più e spalmarlo al partner predispone entrambi al piacere.
Sia per divertimento che come aiuto concreto, un lubrificante può semplificare la vita.

Rispondi