Menu

Ballottaggi 2016: domenica si saprà la verità

06/18/2016 - News
Ballottaggi 2016: domenica si saprà la verità

Il grande giorno per la politica italiana si avvicina, con i ballottaggi 2016 che stanno arrivando e che potrebbero spazzare via tutti gli equilibri che si sono creati finora. Infatti chi pensa che queste siano solo elezioni amministrative si sbaglia di grosso, infatti queste elezioni hanno un significato ben più profonde lo dimostra la strategia che diversi partiti stanno adottando in vista di queste ballottaggi.

Ballottaggi 2016: la mossa della Lega Nord.

Di solito ai ballottaggi si usa grande equilibrio, con le forze politiche che difficilmente si sbilanciano in un modo forte comunque prendono in modo netto una posizione. In questi ballottaggi 2016 invece c’è un partito che ha preso una decisione molto chiara, ossia la Lega Nord, che ha deciso di appoggiare chiunque sia contro Renzi e contro i suoi candidati, quindi nelle città dove i candidati del Pd affrontano candidati Cinque stelle Salvini ha detto in modo chiaro e netto ai suoi elettori di votare peri candidati del movimento di Grillo.Ballottaggi 2016: le città coinvolte

Una mossa non tanto a sorpresa, ma che comunque non tutti, soprattutto gli alleati di Salvini, si aspettavano, e che può favorite in modo netto i cinque stelle, soprattutto a Torino. Nel capoluogo piemontese infatti la grillina Appendino dovrà vedersela con Fassino ai ballottaggi 2016 e nel primo turno il candidato del Pd ha avuto la meglio ottenendo anche dodici punti di vantaggi, tuttavia ecco che l’appoggio di Salvini ai grillini può essere determinante: il peso della Lega Nord in queste elezioni comunali infatti arriva oltre 13 per cento, e se tutti questi voti finiscono alla Appendino e ecco che il gioco per il posto di primo cittadino di Torino si riapre in maniera netta. Ora vediamo in quali altre città l’incrocio tra Lega Nord e Cinque stelle potrebbe battere il Pd.

Ballottaggi 2016: le altre partite aperte.

L’incrocio di alleanze velate tra Lega Nord e Movimento cinque stelle può essere decisivo anche a Roma, dove Virginia Raggi, candidata penta stellata, ha un vantaggio di oltre dieci punti su Giachetti del Pd, un vantaggio abbastanza rassicurante, che può essere imprendibile se gli elettori della Meloni, che ha raccolto oltre il venti per cento di preferenze, decidesse di votare per la Raggi.

Vincere Roma sarebbe il più grande trionfo che i cinque stelle possono sognare in questi ballottaggi 2016, sarebbe una vittoria importante anche a livello nazionale che potrebbe dare un messaggio forte e chiaro alla politica e soprattutto al grande avversario de movimento cinque stelle, ossia il premier Renzi e il partito democratico.

Anche il risultato di Milano può avere una grande valenza nazionale, qui il Movimento cinque stelle non è arrivato al ballottaggio e la partita finale si terrà tra il candidato del Pd Giuseppe Sala il candidato di Forza Italia e Lega Nord Stefano Parisi.

Visto che il movimento cinque stelle è fuori dal ballottaggio entrambi i candidati stanno cercando di parlare di temi cari ai cinque stelle per provare ad attrarre il voto dei loro simpatizzanti, tuttavia si ha la percezione che i simpatizzanti dei penta stellati o rimarranno a casa oppure potrebbero votare Parisi, visto meglio rispetto a Sala e soprattutto perchè quest’ultimo è rappresentante del Pd e di sicuro i grillini non voteranno ami un uomo di Renzi, perché si vuole rendere ancora più debole la figura del premier anche in vista del referendum costituzionale che si terrà a Ottobre.

Fonte: tg24.sky.it/tg24/speciale_elezioni/home.html

Rispondi