Menu

I commenti degli esperti della F1

12/23/2016 - Sport
I commenti degli esperti della F1

Con la prossima stagione di F1, alcuni protagonisti hanno deciso di rilasciare qualche dichiarazione interessante in merito alla competizione prossima.

Vettel o Alonso? Per Surer, Alonso è il migliore

Scegliere uno dei piloti tra Vettel e Alonso è sempre stato un grande quesito che ha sempre incuriosito le menti degli appassionati della F1.
Come per ogni altra disciplina sportiva, vi sono i sostenitori del primo così come i sostenitori del secondo.

Ma anche diversi esperti hanno deciso di esprimere il loro parare su questo quesito e quello che riesce a distinguersi è il commento di Marc Surer, ex pilota e attuale commentatore.
Secondo il suo punto di vista, Alonso è leggermente superiore al suo diretto avversario. 
Questo per il semplice fatto che, Vettel, ha dimostrato di avere un temperamento a volte poco professionale nei confronti degli avversari e del team di meccanici.
Una pecca tecnica, che viene fatta notare dall’ex pilota di F1, consiste nel fatto che Vettel riesce a dare il meglio di se solo se l’auto è adatta alle sue esigenze.

Questa caratteristica, per Surer, è poco positiva per un pilota: il veicolo non si deve adattare al pilota, ma deve accadere l’esatto opposto.formula-1
Proprio per questo motivo, Surer sostiene che Alonso sia leggermente superiore a Vettel, visto che il pilota spagnolo riesce ad essere una minaccia per i suoi avversari indipendentemente dal veicolo sul quale siede.

Per Surer, il mondo della F1 deve essere ancora compreso da Vettel, che ha dimostrato alcune delle sue debolezze anche caratteriali nel corso delle ultime stagioni, dettaglio che deve essere completamente rimosso dal suo mood di fare.

Bottas, il futuro della F1

Seppur sia uno dei piloti nuovi che ancora non hanno vinto in Gran Premio di F1, per Massa, Walter Bottas sarà ben presto uno dei simboli principali e vincenti della competizione.
A parlare è proprio l’ex pilota della casa automobilistica Williams, che ha deciso di mettere una buona parola per il giovane pilota di origini finlandesi.
Per Massa, infatti, la vittoria di un Gran Premio non è sempre sinonimo di carriera pronta a decollare, come spesso si suppone.

Il pilota ha voluto mettere in risalto come, le ottime prestazioni e soprattutto la professionalità sono le caratteristiche che si devono necessariamente osservare e valutare in un pilota, e Walter Bottas possiede tutti i requisiti per diventare un vero e proprio professionista che deve solo rivedere alcuni aspetti del suo modo di gareggiare.

Massa ha infatti sostenuto che, l’emozione e soprattutto il brivido delle prime gare e delle stagioni dove non si è ancora esperti, possono giocare un ruolo fondamentale sulle prestazioni che vengono mostrate dai piloti.
Ma anche se Bottas ha avuto qualche difficoltà, per Massa si tratta di un pilota che, col passare del tempo e riuscendo a prendere confidenza col veicolo e col mondo che lo circonda, ovvero quello della F1, il finlandese sarà in grado di lasciare un segno assai positivo nelle menti degli appassionati e soprattutto nel team che ha riposto in lui tanta fiducia.

Per quanto riguarda il suo futuro, Massa non ha voluto esprimente alcun commento in proposito, lasciando quindi un alone di mistero che solamente durante la prossima stagione potrebbe essere finalmente svelato.

Rispondi