Menu

Verso la motogp 2017: le pagelle della tre giorni di test a Phillip Island

02/25/2017 - Sport
Verso la motogp 2017: le pagelle della tre giorni di test a Phillip Island

Continuano i test in vista della stagione di motogp 2017 e quelli andati in scena nella cornice di Phillip Island hanno confermato Maverick Vianles come l’assoluto protagonista di questa fase di avvicinamento al momento in cui si stanno scaldando i motori in vista della stagione.

A poche settimane dalla partenza della motogp 2017 il nuovo compagno di Valentino Rossi ha confermato di essere il più in palla, mettendosi dietro tutto il resto del gruppo e girando circa un secondo più veloce rispetto il giro più veloce della gara dello scorso anno. Dietro di lui un Marquez che fa presagire un’altra stagione da protagonista. Male invece Valentino Rossi, solo dodicesimo e che comincia a palesare un po’di preoccupazione, mentre Lorenzo si è dedicato molto al settaggio e alla conoscenza della Ducati. Di seguito le pagelle di questa nuova tornata di test.

Vinales il migliore in assoluto e Rossi già in difficoltà

Se c’è un “vincitore” nella tre giorni di test australiana in vista della motogp 2017, questo è decisamente Vinales, il quale ha girato sempre più veloce del resto del gruppo, confermando a livello cronometrico quanto fatto vedere a Valencia e Sepang.

Allo stato attuale delle cose è lui l’uomo da battere, anche se ovviamente, come ha detto anche Rossi, le prove sono una cosa e le gare un’altra. E a proposito di Rossi, comincia a destare preoccupazione il fatto che il suo nuovo compagno di squadra gli continui a dare circa un secondo al giro. Se è vero che le gare sono tutt’altra situazione, risulta altrettanto innegabile che un po’di preoccupazione la desta un Rossi che con la stessa moto arranca nell’anonimato.

Il team Honda il migliore nel complesso

Marquez è senza dubbio già in forma campionato, riuscendo ad essere l’unico a fare tempi similari a quelli di Vinales. Il Campione del Mondo ha girato molto, facendo più di cento giri di pista nell’ultimo giorno di test, testimonianza di una gran voglia di settare al meglio la moto e di una condizione fisica già ottimale.

Tra le sorprese della tre giorni di test australiana in vista della motogp 2017 vi è sicuramente Pedrosa: l’eterno incompiuto della motogp ha girato su ottimi tempi, piazzandosi complessivamente terzo, facendo un ottimo lavoro sulla Honda.

Una “6” sulla fiducia alle Ducati

Le Ducati stanno lavorando moltissimo sul settaggio della moto e il risultato sono crono lontani dai primi e anche superiori ad alcuni debuttanti o moto satellite. Tuttavia il team sta facendo un gran lavoro e sia Lorenzo che Dovizioso hanno mostrato dei progressi nel corso della tre giorni di test con vista sulla motogp 2017.

Il ballo dei debuttanti e un Iannone insufficiente

La grande sorpresa è senza dubbio Folger: il centauro tedesco, settimo l’anno scorso in Moto 2, ha girato solo cinque decimi più lento del battistrada: il tutto con una Yamaha non ufficiale. Ottimi risultati anche da Rins: al debutto in motogp sta già mettendo pressione a Iannone, dietro di mezzo secondo nel terzo giorno di test.

E a proposito di Iannone, se è vero che l’italiano ha preferito concentrarsi sulla ricerca del felling con la moto, va però detto che anche Rins è alle prime volte con la Suzuki: per l’ex Ducati la stagione è già in salita?

Fonte: MotoGp Sky 2017

Rispondi