Menu

Femidom: tutto quello che c’è da sapere sul profilattico femminile

11/29/2016 - Vita di Coppia
Femidom: tutto quello che c’è da sapere sul profilattico femminile

Per vivere il rapporto di coppia al meglio, ma ancor di più se si hanno invece incontri occasionali, è molto importante preoccuparsi di essere protetti durante l’atto sessuale. Riguardo alla contraccezione esistono varie metodologie che è possibile adottare, ma l’unico rimedio davvero efficace per proteggere il partner dalla trasmissione di eventuali patologie è il profilattico.

Il profilattico maschile e quello femminile

L’innovazione del Femidom

Il profilattico maschile è ormai molto diffuso da anni; oggi è realizzato in lattice e deve essere indossato dall’uomo sul pene prima della penetrazione. Il profilattico ha dunque un doppio scopo: protegge dalle malattie e impedisce anche che la donna possa restare accidentalmente incinta. L’uso del profilattico può avere un unico aspetto negativo, ed è quando l’uomo, o per motivi psicologici o fisici, non lo tollera. Infatti può accadere che, mentre lo indossa, perda l’erezione. Per ovviare a questo problema è stato messo a punto anche un altro articolo che viene definito profilattico femminile, perché a doverlo indossare non è l’uomo ma la donna. Il nome del profilattico femminile è Femidom e in Italia non si trova con facilità (potete però acquistarlo online  su un sito italiano cliccando sul link), ma solitamente è disponibile nei sexy shop. Il funzionamento del profilattico femminile è molto simile a quello maschile.

Come usare il Femidom

Il corretto impiego del profilattico femminile

Infatti, si tratta di una sorta di “guanto” senza dita che presenta due anelli alle estremità. Indossare il Femidom può essere un po’ complesso le prime volte, ma basta fare un po’ di pratica e la procedura apparirà più semplice. Il profilattico deve essere srotolato e uno dei due anelli dovrà essere stretto con le dita in modo tale da poterlo infilare nella vagina. Con il dito si deve cercare di far adattare il Femidom all’interno della vulva, facendolo scivolare attraverso l’osso pubico. L’anello esterno va adattato alle labbra della vagina.

I vantaggi dell’uso del Femidom

Perché usare il profilattico femminile

Un primo vantaggio che il Femidom presenta rispetto al profilattico maschile è che può essere posizionato prima che il rapporto abbia inizio, dunque non interferisce con i preliminari. Al momento dell’erezione, l’uomo deve solo avere cura di infilare il pene all’interno del Femidom, che è opportunamente lubrificato. La sua presenza non toglie nulla alla piacevolezza del rapporto; inoltre, dopo l’eiaculazione, non è necessario che l’uomo estragga immediatamente il pene. Al termine del rapporto, la donna non deve fare altro che arrotolare la parte esterna del profilattico per evitare la fuoriuscita di liquido seminale ed estrarlo. Il profilattico femminile è un modo molto efficace per prevenire malattie e gravidanze e permette alla donna di avere il pieno controllo sulla sua sessualità. L’uomo, dal canto suo, non corre il rischio di perdere l’erezione perché il profilattico si trova già in posizione al momento dell’atto sessuale.

Controindicazioni

Alcuni dettagli ulteriori sul Femidom

L’unica controindicazione all’uso del Femidom può essere legata ad un’eventuale allergia al lattice, di cui il profilattico è fatto. Altrimenti non si riscontrano che di rado irritazioni da parte della donna. Per evitare del tutto il rischio di irritazioni di solito si consiglia l’uso di abbondante lubrificante, di cui peraltro il Femidom è già rivestito, affinché l’inserimento riesca al meglio e il rapporto sia il più piacevole possibile.

Rispondi